26 Maggio 2024

UniTre Barga inaugura il suo undicesimo anno accademico lunedì 6 novembre, alle ore 17, con la
conferenza “Primo Levi: chimica e memoria”, tenuto dalla Prof.ssa Rebecca Farsetti.
La relatrice, che ha già svolto brillantemente una lezione sul pensiero leopardiano (“E il naufragar
m’è dolce in questo mare”. Giacomo Leopardi e il suo inno alla vita), si addentrerà nella
conoscenza dello scrittore Primo Levi (1919 – 1987).
Levi è una figura fondamentale per capire il dramma dell’olocausto, di cui è stato un testimone diretto, in quanto deportato ad Auschwitz.
Attraverso l’analisi dell’opera “Il sistema periodico” e, in particolare, del racconto “Cerio”, il suo intervento mirerà a delineare un ritratto completo di P. Levi che tenga conto della sua duplice natura, quella di chimico e quella di scrittore, e delle innumerevoli sfaccettature del suo animo.
Sarà Levi stesso, attraverso le sue parole, a suggerirci come la chimica sia la chiave per comprendere la sua vita e per rileggere in chiave inedita l’imprescindibile esperienza della deportazione. “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” e la chimica diviene strumento rigoroso in grado di conservare e tramandare la memoria di ciò che è stato.
La Prof.ssa Farsetti, residente attualmente a Barga, ma di origine fornacina, ha conseguito la maturità classica presso il Liceo N. Machiavelli di Lucca (2013) e successivamente la Laurea Magistrale in Italianistica all’Università di Pisa (2019).
È docente presso la Scuola Secondaria di Primo Grado di Barga. Da quest’anno fa parte della Giuria
del Premio Nazionale “G. Pascoli – L’ora di Barga”. Appassionata di viaggi, ama la lettura e la scrittura di brevi racconti e riflessioni.
Un ottimo inizio con questa giovane e appassionata studiosa.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *