20 Giugno 2024

Per raccontare l’evento, sono stati scelti, tra gli articoli apparsi sul web, quatto, significativi della vicenda.

I loro link sono i seguenti:
Dal libro al Convegno su EDA e benessere | EPALE (europa.eu)
I dieci anni di Unitre festeggiati stamani a Barga – Giornale di Barga
Buon compleanno Unitre Barga! | EPALE (europa.eu)
Per il decennale di Unitre Barga – Giornale di Barga

I testi sono riportatiqua sotto, con date e autori, per visualizzare anche le immagini l’invito è a seguire i link  soprariportati ed anche il permalink del gruppo UNITRE Barga su Facebook (3) UNITRE BARGA | **DECENNALE UNITRE BARGA ** | Facebook 

Dal libro al Convegno su EDA e benessere

La presentazione del libro come occasione di parlare dell’ EDA sui territori. Convegno per le competenze ed il benessere.

Profile picture for user Relutprof.
Renato Luti

Sono le stesse persone che hanno raccontato i loro Ricordi dal Viaggio nell’isola delle mascherine che adesso presentano il loro libro all’interno del “Convegno sulla importanza dell’apprendimento in età adulta per la cittadinanza e per la salute”.  Il convegno si terrà il 27 maggio 2023 proprio nell’Istituto Superiore di Barga dove era iniziata questa vicenda nell’aula informatica nel gennaio del 2020, ma che fu bruscamente interrotta i primi giorni di marzo per l’allarme dettato dalla presenza del coronavirus che stava invadendo il nostro mondo. 

Quella esperienza didattica non si fermò e continuò immediatamente facendo usare da casa il collegamento a distanza via web, in un’aula virtuale. La loro prima aula nel distanziamento la chiamarono Aula Leggera. I corsisti di Informatica Pratica si riconoscono nell’acronimo AAAS, Adulti Ancora a Scuola, hanno anche un logo e due siti web, ma appartengono alla matrice di UniTre Barga, l’associazione di promozione sociale per la quale il prof. Renato Luti conduce corsi e laboratori da tre anni ormai.

Patrizia, Mariella, Rita, Francesco, Pieranna, Maria, Luciana, Emma, Maria Rosa, Daniela sono le persone che compongono il gruppo di redazione, quel gruppo che si riunisce regolarmente ogni lunedì sera on line all’interno del laboratorio Ballando sulla Tastiera. E il giovedì partecipano al corso intermedio di Informatica Pratica in aula, all’ISI Barga. Al martedì il professore ha regolarmente condotto il corso base di informatica pratica base.

L’idea di rendere l’esperienza in un libro, che è un po’ racconto, un po’ romanzo e un po’ modello di didattica, venne quando i corsisti lessero la segnalazione dell’esperienza che il prof. fece con un blog sulla piattaforma europea per l’educazione degli adulti (EPALE).  Riassumeva quello che fino a lì era accaduto e come e quanto fosse interessante l’esperienza di emancipazione del digitale che si trovava a condurre durante il tempo del covid in un paesino dell’alta Toscana, Barga. Così, le energie si moltiplicarono quando ai primi del 2022 furono informati che la loro esperienza era stata inserita nell’annuale Story Book della piattaforma europea per 2021. Perché non farne un libro vero e proprio? Il corso che frequentavano, informatica e non solo, era una buona tavola su cui imparare a raccogliere i Ricordi dal Viaggio nell’isola delle mascherine (inutile spiegare l’arcano, no?)

Senza accorgersene erano diventati un gruppo di espressione e di pensiero culturale. Tutto ancora nella non formalità, tuttavia la personalità il gruppo la manifestava nelle produzioni e nell’aggiungere nuovi traguardi all’interno dei corsi e del laboratorio collettivo del lunedì on line.

Il libro fu stampato, sotto la naturale egida di UniTre Barga, e a loro è sembrata la ciliegina da mettere sulla torta del Decennale della Associazione che si compie nell’anno accademico 2022-2023, … quest’anno!

L’Europa aveva smosso le acque, e domandarsi quale messaggio il libro contenesse fu un attimo. Chi ha più esperienza ne metta a disposizione e sproni i cavalli. Questo è un adagio del mondo dell’apprendimento in compagnia e della scuola condivisa. Così tra la mezza incredulità del resto del mondo attorno a loro: nasce l’idea di voler ascoltare la voce da altri punti di analisi sulla esperienza degli adulti che tornano a scuola. 

Questo fa da stimolo a rilanciare il desiderio che dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita si riprendesse a parlare, in un momento storico in cui l’argomento non è tra le priorità di politici ed amministratori, sebbene noi italiani siamo esempio nel mondo di longevità ma non di natalità. Cioè siamo un paese di anziani. 

La proposta è stata quella di una tavola rotonda, e il convegno è stato approvato da UniTre Barga, dall’ISI Barga e dalla Sindaca di Barga. In quel contesto il racconto della esperienza dei corsi di informatica pratica suggerirà i contenuti ed avrà come fulcro proprio la presentazione dei Ricordi dal Viaggio. 

Il racconto, che è composto di sei sezioni di ricordi, che cosa è? Quali gli ambienti? Quale il clima? Quali i sentimenti? Insomma, che cosa è? Un diario, un romanzo, un resoconto didattico, un progetto, una descrizione di una esperienza ben riuscita: è proprio tutto questo! E si rivivono i pensieri e i sentimenti, i timori del periodo covid, ma anche delle soddisfazioni e dei risultati della fantastica esperienza nel mare dell’apprendimento delle cose del digitale. 

E dunque siamo arrivati alla presentazione del libro all’interno del Convegno “L’educazione degli adulti per le competenze e per il benessere delle persone”, per festeggiare i 10 anni di UniTre Barga e omaggiare l’Associazione che è diventata un punto di riferimento importante per l’animazione culturale sul territorio di Barga, sostegno delle attività culturali nel Comune.

Sabato 27 maggio sarà presente il Presidente nazionale di UniTre, Pier Carlo Ravera. Sonia Ercolini introdurrà alla giornata del Decennale e sarà prima tra i festeggiati, in quanto Presidente in tutti questi 10 anni. Il libro che presenteranno il prof. Renato Luti e gli Adulti Ancora a Scuola è stato lo stimolo al Convegno.

Di seguito i relatori:

  • Daniela Ermini, della Unità EPALE Italia: L’Europa del long Life Learning Project
  • Roberto Landi, neurologo: Il valore della attività di apprendimento negli adulti
  • Luca Santoni, responsabile piattaforma TRIO della Regione Toscana: apprendimento permanente on line.
  • Iolanda Bocci, dirigente ISI Barga: la scuola aperta al territorio per la formazione continua. 
  • Pier Carlo Rovera, presidente nazionale: UNITRE laboratorio continuo di cultura nel dialogo fra le genera-zioni
  • La sindaca di Barga, Caterina Campani concluderà l’evento al quale hanno annunciato la loro presenza   in-segnati ed esperti qualificati nel settore della educazione degli adulti e rappresentanti del mondo politico.

    I dieci anni di Unitre festeggiati stamani a Barga

     – Giornale di Barga – di Redazione (Luca Galeotti)

    Giornata di festa quella di sabato 27 maggio per UniTre Barga che ha spento con una bella mattinata le 10 candeline, i dieci anni di attività.

    Per l’occasione un importante convegno dedicato p all’apprendimento degli adulti anche della terza età dal titolo “L’educazione degli adulti per le competenze e per il benessere delle persone”; organizzato in collaborazione con il Comune di Barga e l’Istituto Superiore di Istruzione Barga con il patrocinio della Regione Toscana, di TRIO (Il sistema di web-learning della Regione Toscana), del Consiglio Regionale, di EPALE (Electronic Platform for Adult Learning in Europe), dell’Unione dei Comuni della Mediavalle e di Unitre Nazionale.

    Il Convegno, si è tenuto presso la sala ricevimento dell’Istituto Alberghiero F.lli Pieroni e ha trattato vari argomenti sulle proposte a disposizione per un’educazione continuativa a livello regionale e locale con importanti relatori. Come ultimo intervento quello del Presidente Nazionale di Unitre Piercarlo Rovera che ha parlato del laboratorio continuo di cultura rappresentato da Unitre.

    Gli onori di casa sono spettati, alla presenza e con i saluti anche della sindaca di Barga, Caterina Campani, alla presidente di Unitre Barga Sonia Maria Ercolini che ha parlato dei dieci di attività dell’associazione nella cittadina con la speranza e con la convinzione che questa realtà abbuia fornito un importante contributo alla vita sociale e culturale della cittadina. Nel corso di questi anni, ha detto, abbiamo curato una piccola comunità nella comunità offrendo tra le altre cose agli iscritti qualcosa come 200 conferenze. Ha ricordato poi le tante collaborazioni con le realtà barghigiane e non e naturalmente tutto il direttivo di UniTre Barga, con un emozionato ricordo dedicato alla stimata vicepresidente Paola Stefani scomparsa nel 2021.

    Tra i ringraziamenti, per la fattiva collaborazione alla giornata del decennale, quello all’ISI di Barga ed alla scuola alberghiera per l’ospitalità e per il banchetto conviviale che ha chiuso la mattinata, ed alla Pasticceria Lucchesi di Barga che ha offerto la torta del decennale.

    Un momento speciale della mattinata è stato dedicato al gruppo di lavoro “Adulti Ancora a Scuola” di Unitre condotto dal prof. Renato Luti che, insieme agli studenti, ha presentato il loro libro “Ricordi dal viaggio – La vicenda fantastica nell’Isola delle Mascherine” una raccolta di testimonianze e di esperienze vissute durante il periodo del Covid quando l’attività è andata avanti online, che di sicuro ha sottolineato  l’importanza dell’educazione in età adulta per la formazione permanente e socializzazione.


    Per il decennale di Unitre Barga

     – Giornale di Barga  – di Redazione (Luca Galeotti)

    BARGA – Nel pomeriggio di sabato 27 maggio, dopo una mattinata intensa, si è svolta la seconda parte del convegno promosso da Unitre Barga dal titolo “L’educazione degli adulti per le competenze e per il benessere delle persone” nell’ambito della giornata dedicata a celebrare i 10 anni di vita di questa realtà culturale barghigiana.

    Il Presidente Nazionale Unitre, prof. Piercarlo Rovera ha colto l’occasione per fare un vivo plauso a Sonia Ercolini per la sua decennale presidenza di UNITRE Barga, svolgendo un lavoro veramente encomiabile che si è visto, ha sottolineato, anche nella mattinata del Convegno.

    La giornata si è conclusa con la consegna degli attestati che Unitre Barga ha voluto consegnare a tutti i soci ed a chi ha collaborato fattivamente con questa realtà. Ai componenti del gruppo AAAS (adulti ancora a scuola) del prof. Renato Luti c’è stato uno speciale omaggio offerto da Unitre Nazionale.
    Alla fine anche un riconoscimento pubblico a Unitre Barga con la consegna di un attestato di stima e ringraziamenti per l’attività svolta consegnato dalla sindaca di Barga, Caterina Campani ad una visibilmente commossa presidente Ercolini. Questo il testo: “A Unitre Barga in occasione del decennale il ringraziamento dell’Amministrazione comunale per il messaggio di educazione permanente, capace di rendere protagonisti donne e uomini nel liberare la propria creatività, riappropriandosi di ruoli significativi e di tempo libero ritrovato”.


    Buon compleanno Unitre Barga!

    Profile picture for user Daniela Ermini.
    Daniela Ermini

    Torta di compleanno Unitre Barga per i 10 anni di attività.

    Università Popolare, università della terza età, dell’età libera, delle liberetà, del tempo libero: in Italia sono oltre mille le associazioni per l’educazione permanente che si rivolgono alla cittadinanza. Sono veri e propri presidi culturali del territorio, luoghi di apprendimento informale, di incontro e socialità che da nord a sud vibrano di vita ed entusiasmo grazie al lavoro di docenti e discenti, persone comuni che non hanno mai perso la voglia di imparare.

    Lo scorso 27 maggio, EPALE Italia ha avuto il piacere di partecipare alla festa di compleanno di uno di questi centri, l’ Unitre Barga in provincia di Lucca. 

    Le Unitre sono libere Associazioni di Volontariato di Promozione Sociale, riconosciute dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. La prima nacque negli anni Settanta a Torino come Associazione Nazionale delle Università della Terza Età e si ispirava alle prime esperienze di educazione non formale elaborate in Francia. Da allora in Italia sono diventate numerose le Sedi Autonome Locali sparse su tutto il territorio nazionale che, dal 2006, si definiscono “Università delle Tre Età”, brevemente UNITRE, poiché estendono la partecipazione ai giovani, ai maturi e agli anziani.

    La sede di Barga è una realtà socioculturale e universitaria di volontariato molto importante nel borgo. Costituisce un centro di aggregazione e di formazione permanente per persone di tutte le età, senza distinzione di condizione sociale, di cultura, di nazionalità, di convinzioni politiche o religiose. L’associazione è aperta a tutti coloro che desiderano fare nuove esperienze culturali, sociali e umane.

    Il decennale è stato festeggiato con il convegno L’educazione degli adulti per le competenze e per il benessere delle persone, organizzato in collaborazione con il Comune di Barga e l’Istituto Superiore di Istruzione Barga, con il patrocinio della Regione Toscana, di TRIO, il sistema di web-learning della Regione Toscana, del Consiglio Regionale, di EPALE Italia, dell’Unione dei Comuni della Mediavalle e di Unitre Nazionale. 

    Sono stati molti gli argomenti trattati e tra questi ha suscitato unanime entusiasmo l’intervento del Prof. Roberto Landi dedicato al valore neurologico delle attività di apprendimento degli adulti. Neurologo di professione, il Prof. Landi ha illustrato come il cervello resti sempre flessibile e adattivo, capace quindi di continuare ad apprendere anche nelle età più avanzate e di garantire maggior benessere psicofisico alle persone, soprattutto quando continuano a condurre una vita attiva e piena di stimoli, anche intellettuali, come quelli che derivano dalla frequentazione a corsi ed altre attività come quelli erogate ogni anno da Unitre.

    Il convegno è stato anche l’occasione per presentare un libro, “Ricordi dal Viaggio. La vicenda fantastica nell’isole delle mascherine” realizzato dal gruppo “Adulti Ancora A Scuola” coordinato dal Prof. Renato Luti di Unitre Barga.

    Il volume, al quale anche Epale Italia ha contribuito con una piccola prefazione, racconta il percorso di alfabetizzazione digitale di un gruppo di discenti senior, iniziato con 27 adulti poco prima dell’arrivo della pandemia e continuato a distanza con 13, ovvero con coloro che da casa possedevano gli strumenti per cimentarsi nella didattica a distanza.

    Questa “selezione naturale” ci riporta un dato significativo: In Italia, il digital divide, il divario tra coloro che hanno un adeguato accesso a internet e coloro che non ce l’hanno, è causa di una pesante esclusione, con danni socioeconomici anche importanti per chi resta tagliato fuori dai vantaggi e dai benefici della società digitale.

    Iniziato come racconto breve pubblicato nell’ambito delle Communities Stories di EpaleRicordi dal viaggio è la storia di una piccola comunità che apprende. L’avventura di un gruppo di adulti che tornano a scuola e, grazie al loro insegnante, da analfabeti digitali diventano protagonisti avidi di nuovi traguardi nel mondo digitale.

    A noi questo libro è piaciuto molto! Chiunque, soprattutto se senior, potrebbe essere uno dei protagonisti. Per questo vi vogliamo invitare a leggerlo e magari qualcuno si lascerà ispirare, andando alla ricerca dell’Unitre più vicina. 

    E allora, buon compleanno Unitre Barga e buon lavoro a tutti i docenti e discenti!

     

     

    FOTO DI GRUPPO AAAS

     
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *